PASTA CON SEPPIE IN DUE CONSISTENZE, IL LORO NERO E RICOTTA FRESCA

Vi propongo un accostamento “ricercato”, la pasta al nero di seppia con ricotta fresca e seppie in due consistenze… Potrebbe sembrare un piatto complicato da preparare ma che in realtà non richiede preparazioni particolarmente impegnative.

Ingredienti per 6 persone

  • 2 seppie
  • 1 cipolla di media grandezza
  • 6/8 pomodori pelati
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • 2 foglie di alloro
  • 200 gr di ricotta di pecora fresca
  • prezzemolo
  • Olio, sale e pepe nero
  • 600 gr di pasta

Pulite od ancora meglio fatevi pulire dal pescivendolo le seppie e conservate le vesciche che contengono il “nero”, facendo molta attenzione a non romperle!

Adoperate le “teste” dei molluschi per marinarle. Tagliatele a striscette di qualche centimetro ed immergetele in olio extra vergine d’oliva per circa una 20/30 di minuti a seconda della grandezza della striscetta), quindi sgocciolatele accuratamente ed infine aggiungete senza esagerare il sale.

Nel frattempo tagliate le branchie delle seppie a pezzi non troppo grandi che farete cuocere in una padella con un bicchiere scarso d’acqua e 2 foglioline di alloro, fino a quando l’acqua sarà evaporata.

Sbucciate e tritate finemente la cipolla, soffriggetela in abbondante olio fino a farla dorare, vi consiglio di usare sempre olio extravergine d’oliva, quindi sfumatela con il vino bianco. Quando il vino sarà evaporato aggiungete le seppie con le foglie di alloro ed un pò di sale, fate cuocere per una decina di minuti, aggiungendo acqua al bisogno. A questo punto potete aggiungere la polpa dei pomodori pelati tagliati pezzettini molto piccoli, fate cuocere per 5 minuti facendo attenzione a mescolare sempre con cura. Eliminate le foglie di alloro.

 

Adesso potete aggiungere il nero, pungete le vesciche e spremetele direttamente nella casseruola, mi raccomando di eliminare la vescica vuota e di non sprecare il prezioso “nero”. Continuate la cottura per circa 10/15 minuti. Aggiustate di sale ed aggiungete pepe nero grattugiato.

Setacciate la ricotta aiutandovi anche con un colino a maglie strette ed una spatola o un cucchiaio.

Cuocete la pasta, per renderla più gustosa scolatela leggermente al dente ed ultimate la cottura nel sugo, se necessario potete aggiungere un pò d’acqua di cottura della pasta. A fine cottura aggiungete del prezzemolo tritato finemente.

La pasta condita con il sugo “nero”, la ricotta e le seppie marinate vanno gustati insieme…

 

Vi consiglio a tal fine di impiattare come si vede nella foto. Una matassa di pasta al centro del piatto, una quenelle di ricotta, che avrete preparato aiutandovi con due cucchiai, adagiata sulla matassa di pasta, in alternativa alla quenelle, aiutandovi con una siringa da pasticcere potete fare un ciuffone di ricotta sempre adagiato sulla matassa, ed infine sulla ricotta adagiate le striscette di seppie marinate, un filo di olio e pepe grattugiato sul piatto.

Total Page Visits: 3242 - Today Page Visits: 1

Commenta per primo questa ricetta

Lascia un messaggio

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Codice CAPTCHA *